Torna in visita a Maria Cecilia Hospital la delegazione Russa della Regione di Stavropol

"Prendere visione di strutture d'eccellenza affinché lo scambio di competenze e conoscenze nei settori del benessere e dell'assistenza ospedaliera fungano da volano per future collaborazioni strategiche indirizzate all'ammodernamento del sistema russo".  Questo l'obiettivo dichiarato dalla delegazione della Regione di Stavropol, situata nel sud del Caucaso tra il Mar Nero e Il Mar Caspio, che il 14 novembre scorso ha visitato Maria Cecilia Hospital concentrando la propria attenzione sul Ciclo Cuore, del quale l'ospedale di GVM Care & Research è polo di riferimento a livello internazionale. "Per noi - spiega Murga Andrey - Vice Governatore - è ora una priorità comprendere fin nei minimi dettagli come funziona il sistema sanitario italiano e ciò in funzione dell'opera di riqualificazione dei nostri modelli assistenziali". La delegazione, guidata dal Governatore Vladimir Vladimirov, e composta dal Capo del Dipartimento degli Affari Esteri (Ministero per lo Sviluppo Economico), Susanna Damir, comprendeva al suo interno il direttore sanitario dell'ospedale regionale e il responsabile della Cardiologia dell'intero distretto russo, accompagnati dal Console Generale Onorario per il Caucaso Settentrionale, Paolo Lodigiani, e dal Direttore operativo dell'International Business Unit di GVM  Francesco Maringelli e la Responsabile Servizi Alberghieri  della struttura Debora D'Amato. "Puntiamo a gettare le basi per contatti continui e reciproci scambi medico-scientifici che nel tempo ci consentano di apprendere quanto è necessario a migliorarci. La scelta di Maria Cecilia Hospital - commenta il Vice Governatore - non è affatto casuale; è nata sull'onda della presenza a Mosca di un ufficio GVM in virtù dell'interesse verso il Caucaso, "oggetto", da parte dello Governo centrale, di un'importante serie d'investimenti in campo sanitario. Da qui l'avvio delle 'missioni' in Italia, siamo al sesto incontro, per promuovere progetti comuni e di largo respiro". "Ciò che ci ha più colpito nel corso di questa visita e durante le precedenti è l'articolazione polispecialistica del modello GVM, vale a dire le capacità.  e le professionalità espresse ai massimi livelli impiegate anche nell'accoglienza e nell'attenzione verso chi proviene dall'esterno. Non si ha mai la sensazione di trovarsi all'interno di un ospedale: i riferimenti di cui disponiamo sono ben altri". Altro aspetto da non sottovalutare, il fatto che i nostri medici e gli specialisti del Maria Cecilia Hospital riescano ad interagire perfettamente senza bisogno di mediazione linguistica". Conclusa questa nuova esperienza - la delegazione si è altresì soffermata ad osservare da vicino le innovative strumentazioni dedicate alla diagnostica per immagini - i rappresentanti di Stavropol si dicono ormai pronti all'organizzazione di un'iniziativa tra GVM e Regione con il coinvolgimento delle massime autorità locali.
RESTA INFORMATO.
Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura. Ricevi i nostri aggiornamenti via email!

News correlate

Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura.
Ricevi tutti gli aggiornamenti via email.

Iscriviti alla Newsletter

La rivista online

GVM Magazine
Salute e Benessere: Il tuo appuntamento con l'informazione medico scientifica.
Scarica la rivista

IL GRUPPO OSPEDALIERO ITALIANO

Ospedali di Alta Specialità, Polispecialistici e Poliambulatori con Day surgery.

Le strutture sanitarie di GVM Care & Research accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale e convenzionate con Fondi Sanitari Integrativi, Casse Mutue e Assicurazioni Sanitarie, sono presenti in 10 regioni italiane.

Visita gli ospedali su GVMnet