Una casa in salute: cosa fare per abitare in un ambiente sano

Restare a casa in questo momento è la parola d’ordine. Anche mettere in pratica degli accorgimenti per rendere l’ambiente domestico il più sano possibile è altrettanto importante.

Eccone cinque, semplici ma molto efficaci da attuare per mettere alla porta virus e batteri:
 

Aprire spesso le finestre

Questo suggerimento andrebbe messo in pratica sempre, in modo particolare nei mesi invernali, quando si tende a vivere al chiuso, specialmente se in casa convivono più persone. Aprire le finestre consente un ricambio d’aria: dentro quella pulita, fuori quella “sporca” in cui sono disperse anche le particelle di saliva.
Molti studi hanno difatti dimostrato che la trasmissione aerea, o “aerosolica”, può essere un fattore dominante nelle epidemie influenzali, come ad esempio nel virus dell’influenza di tipo A. Uno starnuto libera nell'aria fino a 2 milioni di goccioline, un colpo di tosse all'incirca 1 milione e il solo parlare a voce alta quasi 3000. Il ricambio d’aria diminuisce dunque la concentrazione di particelle disperse. La mattina, appena svegli, è particolarmente importante spalancare le finestre e mantenerle aperte per qualche minuto, commisurando la durata della ventilazione alla grandezza dei locali e al numero delle persone presenti.
 

Pulire i bagni con agenti disinfettanti

Virus e batteri resistono nelle tracce fisiologiche di cui il bagno è generalmente pieno. La pulizia quotidiana dei bagni con agenti disinfettanti, come per esempio la candeggina, elimina i germi.
Qualche piccola attenzione in più: evitare il contatto tra gli spazzolini da denti di persone diverse ed utilizzare asciugamani personali, cambiandoli almeno una volta a settimana.
 

Mantenere pulite le superfici

Per sanificare l’ambiente di casa è utile, durante le pulizie, passare una soluzione disinfettante sulle superfici di mobili, rubinetti, piani d’appoggio, divani. Spesso infatti i germi restano appoggiati su queste superfici. Particolare attenzione nella disinfezione degli oggetti di quotidiano utilizzo, come smartphone, tablet, computer, telecomandi, tv e oggetti usati da tutta la famiglia. Eliminare i germi è semplice, eseguendo le normali pulizie di casa ma con prodotti disinfettanti a base di candeggina, cloro o alcol al 75%.
 

Lavare le stoviglie a elevate temperature o con la candeggina

Piatti, bicchieri, posate possono diventare ricettacoli di virus e batteri. Per ucciderli, durante il lavaggio, sono necessarie alte temperature, come quelle raggiunte dalla lavastoviglie. In alternativa, per il lavaggio a mano, si può aggiungere qualche goccia di ipoclorito di sodio.
 

Alcune norme per stare meglio insieme

Infine, è consigliabile seguire alcune norme di vivere comune, anche tra i membri di una stessa famiglia: starnutire nel fazzoletto monouso e gettarlo immediatamente, lavando poi le mani con cura per almeno 40-60 secondi; non scambiare bicchieri e posate. Laddove non fosse possibile lavare le mani con acqua e sapone, si può utilizzare un disinfettante per mani a base di alcol al 60%.
 
 
RESTA INFORMATO.
Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura. Ricevi i nostri aggiornamenti via email!

News correlate

Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura.
Ricevi tutti gli aggiornamenti via email.

Iscriviti alla Newsletter

La rivista online

GVM Magazine
Salute e Benessere: Il tuo appuntamento con l'informazione medico scientifica.
Scarica la rivista

IL GRUPPO OSPEDALIERO ITALIANO

Ospedali di Alta Specialità, Polispecialistici e Poliambulatori con Day surgery.

Le strutture sanitarie di GVM Care & Research accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale e convenzionate con Fondi Sanitari Integrativi, Casse Mutue e Assicurazioni Sanitarie, sono presenti in 10 regioni italiane.

Visita gli ospedali su GVMnet