Diventare mamma quando si affronta una patologia congenita o acquisita

Le patologie che possono essere un ostacolo per la gravidanza e la maternità sono diverse, congenite o acquisite come ad esempio le cardiopatie quale il cuore univentricolare, l'infertilità, l’endometriosi o la grave obesità.

La tenacia della maternità insieme all'esperienza delle équipe degli Ospedali e Poliambulatori GVM Care & Research sono i punti di forza delle storie che racconteremo in tutta questa settimana dedicata alla Festa della Mamma: storie delle nostre pazienti che sono diventate mamme nonostante patologie importanti che minano la fertilità e complicano la gravidanza.

Accompagnare e seguire una paziente con patologie impattanti anche nel percorso verso la maternità, vuol dire tenere in considerazione la sua storia vissuta e clinica, le motivazioni che la spingono a fare questo passo, i rischi, l’aspetto fisiologico e quello psicologico insieme. 

L’approccio multidisciplinare fa sì che ogni paziente sia presa in cura da un team di più Medici, che lavorano insieme per seguire la futura mamma costruendo un trattamento integrato e personalizzato.

Ogni mamma ha la sua storia...
Per tutta questa settimana 
racconteremo con notizie e testimonianze audio le storie di donne e Medici che hanno in comune il coraggio e la determinazione di portare alla luce un figlio, convivendo e trattando patologie congenite o acquisite:
  • Elisa, affetta da cardiopatia congenita e oggi mamma di due figlie in salute;
  • C. e suo marito M., dalla diagnosi di infertilità al successo del trattamento di PMA;
  • Chiara che ha portato a termine la sua gravidanza nonostante l’endometriosi;
  • Esther, diventata mamma dopo l’impianto di pacemaker a soli 30 anni;
  • Flavia, Martina e Margherita che hanno affrontato la grave obesità per mettere al mondo i loro bambini.
La maternità è sempre un atto di coraggio e ricordiamo che la parola coraggio nella sua etimologia deriva dal latino cor (cuore): nelle storie raccontate dai nostri Medici, al coraggio e quindi al cuore delle pazienti si affianca quello degli Specialisti che le seguono.

Come scriveva la chimica britannica Rosalind Franklin in una lettera al padre, quando era ancora studentessa: 
Science and everyday life cannot and should not be separated. In my view, all that is necessary for faith is the belief that by doing our best we shall come nearer to success and that success in our aims (the improvement of the lot of mankind, present and future) is worth attaining - La scienza e la vita di tutti i giorni non possono e non devono essere separate. Dal mio punto di vista, tutto ciò che è necessario per credo è la convinzione che facendo del nostro meglio possiamo arrivare più vicini all’obiettivo e che l’obiettivo nei nostri intenti (il miglioramento dell’umanità, presente e futura) vale la fatica di essere raggiunto."

Alle nostre pazienti e a tutte le donne che sono già madri o hanno il desiderio di affrontare la maternità, buona Festa della Mamma!
Seguici sui social per essere sempre aggiornato
Facebook, Instagram 
RESTA INFORMATO.
Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura. Ricevi i nostri aggiornamenti via email!
Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura.
Ricevi tutti gli aggiornamenti via email.

Iscriviti alla Newsletter

Il magazine online

GVM Magazine
Progetta la salute
Scarica GVM News