Un Bollino Rosa per Maria Cecilia Hospital, San Pier Damiano Hospital e Ospedale Santa Maria

Maria Cecilia Hospital, San Pier Damiano Hospital e Ospedale Santa Maria da sempre vicini alla salute delle donne, sono stati premiati da ONDA, Osservatorio nazionale sulla salute della donna per il loro contributo nel fornire servizi di qualità dedicati alle patologie femminili, riservando particolare ai percorsi personalizzati di prevenzione, diagnosi e cura. 

La valutazione delle strutture ospedaliere, e la successiva assegnazione del Bollino Rosa, è avvenuta tramite un questionario di candidatura di oltre 300 domande suddivise in 16 aree specialistiche. Un’apposita commissione multidisciplinare, guidata dal Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi, che ha validato i bollini conseguiti dagli ospedali nella candidatura considerando gli elementi qualitativi di particolare rilevanza e il risultato ottenuto nelle diverse aree specialistiche presentate.

Tra i criteri di valutazione con cui sono stati giudicati gli ospedali candidati ci sono: la presenza di aree specialistiche di maggior rilievo clinico ed epidemiologico per la popolazione femminile, l’appropriatezza dei percorsi diagnostico-terapeutici e l’offerta di servizi rivolti all’accoglienza e presa in carico delle pazienti, come la telemedicina, la mediazione culturale, l’assistenza sociale. 

Maria Cecilia Hospital, ospedale di alta specialità sito a Cotignola, ha evidenziato maggiormente il suo Centro di cura per il cuore, presenti infatti nel presidio ospedaliero Cardiologia, Cardiochirurgia, Aritmologia ed Elettrofisiologia, Emodinamica e Riabilitazione cardiologica.
Da non dimenticare il Centro per l’Osteoporosi, condiviso con la Clinica Privata Villalba, i Check Up Long Life in collaborazione con la Long Life Clinic di Castrocaro Terme. Presente inoltre all’interno dell’ospedale il servizio di estetica sanitaria che supporta il paziente al raggiungimento dei livelli psico emozionali, funzionali per il recupero fisico. 

Altro ospedale premiato del ravennate è stato il San Pier Damiano Hospital, ospedale polispecialistico di Faenza. Ha conseguito il riconoscimento per il suo servizio di ambulatorio e degenza ginecologica e la presenza al suo interno di MOC, Mineralometria Ossea Computerizzata, tecnica diagnostica importante per diagnosticare preventivamente l’osteoporosi in quanto misura la mineralizzazione delle ossa. 

Insieme alle due strutture emiliane ha ricevuto un Bollino Rosa anche l’Ospedale Santa Maria di Bari. Nello specifico questa struttura ha evidenziato il suo centro senologico all'avanguardia che sfruttando le tecnologie e la competenza degli operatori, dà la possibilità alle donne di intraprendere un percorso attento, dalla diagnosi alla terapia della patologia mammaria, attraverso esami e presidi chirurgici innovativi, come l’utilizzo di un mammografo 3D. E’ emerso con altrettanta importanza il Centro di Procreazione Medicalmente Assistita (P.M.A.), l’attività dei reparti di ostetricia e ginecologia e l’esecuzione della partoanalgesia, servizio per le partorienti che intendano sottoporsi a trattamento del dolore con tecnica neuro assiale, un’integrazione della tecnica epidurale.
RESTA INFORMATO.
Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura. Ricevi i nostri aggiornamenti via email!

News correlate

Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura.
Ricevi tutti gli aggiornamenti via email.

Iscriviti alla Newsletter

La rivista online

GVM Magazine
Salute e Benessere: Il tuo appuntamento con l'informazione medico scientifica.
Scarica la rivista

IL GRUPPO OSPEDALIERO ITALIANO

Ospedali di Alta Specialità, Polispecialistici e Poliambulatori con Day surgery.

Le strutture sanitarie di GVM Care & Research accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale e convenzionate con Fondi Sanitari Integrativi, Casse Mutue e Assicurazioni Sanitarie, sono presenti in 10 regioni italiane.

Visita gli ospedali su GVMnet