I superfood: melograno, quinoa e mirtillo

Intervenire sul proprio benessere è possibile, studi sui rapporti tra alimentazione e salute hanno messo in evidenza che il cibo è molto più di una somma di carboidrati, grassi e proteine ma contiene altre importanti sostanze quali vitamine, sali minerali e aminoacidi. Ecco perché il cibo può essere uno strumento di prevenzione, anzi, il modo migliore per mettere in moto i sofisticati ingranaggi del nostro organismo e preservarlo dalle diverse patologie. 

Esistono cibi ad alto valore nutrizionale che,  proprio per la loro composizione naturale, differiscono dal semplice integratore chimico perché possiedono una valenza terapeutica preventiva. Con l’aiuto della Dott.ssa Erika Ghetti, dietista presso San Pier Damiano Hospital di Faenza ne stiamo studiando i benefici comprovati. 

Oggi, analizziamo i principi attivi e le proprietà verificate di Melograno, Quinoa e Mirtilli.


Melograno (Punica Granatum)

La melagrana è il frutto del melograno un piccolo albero appartenente alla famiglia delle Punicacee.

Principio attivo: acido ellagico, acido gallico, acido punico, quercetina e flavonoidi.

E’ ricco di: vitamina A, C , E ,K e le vitamine del gruppo B (B1, B2 e B6), fibre, tannini e fruttosio.

Benefici: proprietà antinfiammatorie, antipertensive, cardioprotettive, vasoprotettive, antiossidanti, protettive contro i danni cellulari. 

Elementi contenuti: ferro, potassio, zinco, manganese, rame, fosforo, magnesio, sodio, selenio e calcio.

Proprietà verificate:  attività antiossidanti attribuite all’acido ellagico, che contrasta i radicali liberi. 1

Ha proprietà cardioprotettive, antipertensive e vasoprotettive  perché ricco di polifenoli (antiossidanti), ne contiene più del tè e del vino rosso. Il succo di melagrana aiuta a controllare l’ispessimento dell’arteria carotidea e a diminuire le lesioni aterosclerotiche, a favorire l’abbassamento del colesterolo, a prevenire che i grassi si accumulano nelle  arterie, a regolare la pressione e la fluidità del sangue.

Grazie a l'efficace sinergia di vitamine A, C del gruppo B e acido ellagico, stimolano il sistema immunitario a reagire meglio alle malattie da raffreddamento e agli attacchi virali, come l’influenza.
 
Fake news:  non può essere consumato da coloro che soffrono di ipotensione (pressione bassa).

1. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2989797/


Quinoa (Chenopodium Quinoa)

La Quinoa appartiene alla famiglia delle Chenopodiacee, come gli spinaci e le rape rosse. E’ coltivata sugli altopiani della Cordigliera delle Ande fin dai Tempi degli Incas, da più di 5000 anni fa.
 
Principio attivo: trimetilglicina, o betaina, derivato chimico naturale della glicina, notevolmente attivo nella riattivazione dei processi metabolici. Contiene inoltre, grassi, carboidrati, proteine, fibre, Vitamine del gruppo B, la Vitamina A,E e C.

E’ ricca di:  aminoacidi essenziali come l’arginina, lisina, istidina,  acido linoleico, Vitamine del gruppo B, la Vitamina A,E, C, fibre, carboidrati, grassi e proteine.

Benefici: riduce i livelli di colesterolo e di glicemia nel sangue.

Elementi contenuti: potassio, fosforo, calcio, ferro magnesio, manganese e rame.

Proprietà verificate:  la ricchezza in fibre è un ottima alleata della salute cardiovascolare, utile per ridurre i livelli di colesterolo, rallentare l’assorbimento dei carboidrati e regolare l’assorbimento degli zuccheri nel sangue prevenendo il diabete. Inoltre, promuove il buon funzionamento dell’intestino, nutrendo i batteri buoni che lo abitano. Questi batteri combattono i germi nocivi, riducono le infiammazioni e potenziano il sistema immunitario.
Lisina, arginina e istidina  e le vitamine del gruppo B sono necessarie per il sistema nervoso e le funzioni cerebrali. La vitamina E è un efficace antiossidante che protegge sistema nervoso, cervello, ossa e denti.  La presenza di ferro e rame aiuta la produzione di globuli rossi.
 
Fake news: non è adatta all’alimentazione infantile.
 
La Quinoa non è un cereale, bensì un pseudo-cereale ossia, a differenza dei cereali, non contiene glutine, pertanto può essere consumata da persone che manifestano una vera intolleranza o anche solo un ipersensibilità al glutine. Inoltre, essendo un alimento molto digeribile è anche  adatta all’alimentazione infantile. Da uno studio effettuato dalla Harvard Medical School di Boston è emerso che introdurre più fibre e cereali integrali nell’alimentazione riduce del 35% il rischio di patologie cardiovascolari.


Mirtilli (Vaccinium Myrtillus)

Il mirtillo appartiene alla famiglia delle Ericacee
 
Principio attivo: mirtillina a, mirtillia b, carotina.
 
E’ ricco di:  Vitamina , C, Vitamine B1, B2 e PP acido citrico, acido malico, tannini e pectine (fibre solubili)
Benefici:  l’azione protettiva nei confronti dei capillari, cuore e circolazione, coadiuvante nel trattamento del danno retinico, contrasta le infezioni  urinarie ed ha proprietà antiossidanti.

Elementi contenuti:  calcio, fosforo, ferro, sodio e potassio.

Proprietà verificate: le antocianine, presenti nel mirtillo, aumentano la rigenerazione del pigmento della retina, indispensabile per migliorare la capacità visiva in condizioni di scarsa luminosità, riducono la fragilità e la permeabilità capillare, contrastano le formazione delle placche aterosclerotiche, diminuiscono la pressione sanguigna e il colesterolo LDL. Queste sostanze sono anche  utili per il trattamento delle cistiti, unite ai tannini sviluppano effetti astringenti e antidiarroici.
 
Fake news: il succo di mirtillo non serve per il trattamento delle cistiti
 
Vi sono due varietà di mirtillo quello nero e quello rosso. In particolare, il mirtillo rosso in compresse, bustine o pocket drink (forma liquida),conosciuto con il nome di Cranberry o mirtillo rosso americano, viene spesso impiegato per il trattamento delle infezioni, sporadiche o ricorrenti, del tratto urinario.
 
Da ricordare: il consumo di questi cibi deve essere abbinato ad uno stile di vita corretto (non fumare, fare attività fisica, seguire una dieta sana priva di grassi saturi, ricca di vegetali e frutta), da solo non basta per mantenere in buona salute l’intero organismo.
 
RESTA INFORMATO.
Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura. Ricevi i nostri aggiornamenti via email!

News correlate

Una corretta e costante informazione è alla base di ogni cura.
Ricevi tutti gli aggiornamenti via email.

Iscriviti alla Newsletter

La rivista online

GVM Magazine
Salute e Benessere: Il tuo appuntamento con l'informazione medico scientifica.
Scarica la rivista

IL GRUPPO OSPEDALIERO ITALIANO

Ospedali di Alta Specialità, Polispecialistici e Poliambulatori con Day surgery.

Le strutture sanitarie di GVM Care & Research accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale e convenzionate con Fondi Sanitari Integrativi, Casse Mutue e Assicurazioni Sanitarie, sono presenti in 10 regioni italiane.

Visita gli ospedali su GVMnet